RESTARE FEDELI ALLA PROPRIA IDENTITÀ

Il concetto d’identità personale è relativamente recente. In passato (salvo casi eccezionali) il senso di sé veniva acquisito dalla nascita, spesso in funzione al ruolo sociale, e rimaneva per tutta la vita accettato come un dato di fatto. Oggi invece ognuno di noi ha la possibilità di autodefinirsi e realizzarsi essendo l’identità il risultato di un insieme ampio e articolato di caratteristiche.

L’identità dell’individuo, intesa come la sua struttura interna, non è un punto definitivo ma viene costruita nel tempo  ed è il risultato di molteplici  fattori, tra cui, le origini, il periodo storico, le tradizioni, la cultura, la classe sociale, le scelte e anche la predisposizione naturale di ciascuno,  generando  un singolare stile di vita che giorno per giorno foggia la nostra individualità . Ogni esperienza vissuta forma parte di questo processo di crescita continua e dell’evoluzione personale alla quale ognuno di noi è chiamato, rendendoci inconfondibili agli occhi degli altri.

L’identità personale si costruisce dalla nascita proseguendo per tutta la vita ed è soprattutto quello che ci definisce, l’essenza di ogni individuo nella sua unicità.

img_6980

Il nostro corpo è il mediatore tra il “sé” interno ed il resto del mondo, e serve a definire la propria identità rispetto agli altri.

L’abbigliamento è uno strumento di comunicazione non verbale che fa riferimento all’espressione di sé e  permette di definirci attraverso uno stile personale. La scelta di cosa indossare non è mai ininfluente ma comunica sempre tratti della propria personalità.

Ricerche recenti dimostrano come l’abbigliamento influenzi in modo sostanziale il comportamento umano e la nostra mente essendo  identificato come un’espressione del proprio stato d’animo. Inoltre, esprimere un’immagine gradevole di sé trasmette emozioni positive a gran parte delle persone con sui interagiamo.

img_6972

Nel 1959 in un ospedale della California si realizzò un programma di screening su donne con sintomi di depressione e con bassa autostima. Questo progetto di Fashion Teraphy si basava sul principio che attraverso la cura del look si poteva migliorare la condizione psicologica di queste donne. I risultati confermarono che indossare qualcosa in cui ci si sente bene, può aumentare la  sicurezza e l’autostima influenzando positivamente il modo in cui interagiamo con gli altri.

Si è inoltre notato che il modo in cui ci vestiamo influenza i comportamenti di chi interagisce con noi, e ci sono studi che dimostrano come la prima impressione che diamo agli altri condiziona in modo sostanziale la relazione.

C’è un collegamento assoluto tra identità e abbigliamento e non bisogna sottovalutare l’importanza che il look ha nella percezione positiva di sé, chiaramente senza identificare esclusivamente nel look l’essenza è ciò che siamo, ma senza neppure sminuire la sua importanza. C’è un legame intrinseco tra la moda ed il contesto in cui viviamo e lo stile rappresenta il mondo interiore degli individui, è un qualcosa di noi che si concretizza.

img_6981

Il linguaggio dell’abbigliamento richiede una capacità di sicurezza personale, la moda parla della persona contribuendo alla costruzione della sua identità.

La famosa costumista americana Edit Head scrisse: “Puoi ottenere tutto ciò che vuoi se sei vestita per averlo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...