IL POTERE DELLA COMUNICAZIONE NON VERBALE

Il linguaggio non verbale comprende processi comunicativi che formano parte delle strutture più profonde della mente ed è stato sin dalle origini l’unico mezzo di comunicazione tra gli esseri umani prima dell’uso della semantica, considerata attualmente, il mezzo più raffinato ed evoluto per comunicare.

Non-verbal language includes communication processes that form part of the deepest structures of the mind and has been since the beginning the only means of communication between human beings before the use of semantics, considered currently, the most refined and evolved means to communicate .

img_1773_facetune_06-02-2019-18-05-20

Si intende per comunicazione non verbale tutto quello che non è espresso con la parola ma è ugualmente portatore di un messaggio. Albert Mehrabian, psicologo statunitense, considerato il massimo esperto di comunicazione non verbale (CNV) ha stabilito che ci sono tre tipi di comunicazione:

  • 7% COMUNICAZIONE VERBALE, che comprende parole e contenuti.
  • 38% COMUNICAZIONE PARAVERBALE, che include l’intonazione della voce, la velocità con cui si parla e la modulazione verbale.
  • 55% LINGUAGGIO DEL CORPO, della cui formano parte la gestualità, atteggiamenti,

È stupefacente pensare che il 93% della comunicazione è non verbale e solamente il 7% riguarda le parole ed i contenuti. La CNV diventa così il più potente strumento di comunicazione usato dall’essere umano. La CNV ha infinite sfaccettature, il corpo esprime molto di più di quanto le parole possono fare e di quanto noi crediamo: l’espressione del volto, tono e ritmo della voce e ogni movimento del corpo,  testa, mani, postura, gambe, piedi, distanza spaziale, tensione del corpo, non è casuale, ma rivela le nostre emozioni e il nostro stato d’animo. In questo senso la CNV può essere conscia, intenzionale e consapevole o inconscia dunque non intenzionale ed inconsapevole.

Si tratta di un argomento molto affascinante perché – che lo si voglia o meno – è impossibile non comunicare: possiamo evitare di scambiare delle parole, di incrociare  sguardi o possiamo tenerci a distanza, ma anche l’assenza di queste dinamiche è un vero e proprio messaggio che scambiamo con l’altro.

Non-verbal communication means anything that is not expressed by the word but is also the bearer of a message. Albert Mehrabian, American psychologist, considered the greatest non-verbal communication expert (CNV) has established that there are three types of communication:
  • 7% VERBAL COMMUNICATION, which includes words and contents.
  • 38% PARAVERBAL COMMUNICATION, which includes the intonation of the voice, the speed with which one speaks and the verbal modulation
  • 55% LANGUAGE OF THE BODY, whose gestures are part, attitudes.
It is amazing to think that 93% of the communication is non-verbal and only 7% regards words and contents. The CNV thus becomes the most powerful communication tool used by the human being. The CNV has infinite facets, the body expresses much more than words can do and what we believe: the expression of the face, tone and rhythm of the voice and every movement of the body, head, hands, posture, legs, feet , spatial distance, tension of the body, is not accidental, but reveals our emotions and our state of mind. In this sense the CNV can be conscious, intentional and conscious or unconsciously non-intentional and unconscious.
This is a very fascinating subject because – whether you want it or not – it is impossible not to communicate: we can avoid exchanging words, crossbreed or we can keep ourselves at a distance, but also the absence of these dynamics is a real message that we exchange with each other.
img_1781

Ogni nostro movimento ed atteggiamento è espressione della sfera inconscia; imparare a rendere coerente la comunicazione verbale e quella non verbale, sapendole gestire consapevolmente,  equivale a migliorare il proprio modo di porsi, permettendo di essere più persuasivi e chiari e di potenziare i rapporti interpersonali nell’ambito lavorativo e personale.

Attualmente l’interesse nei confronti della CNV, della capacità di osservazione e dell’auto-consapevolezza sono aumentate perché considerate fondamentali nel comprendere le relazioni interpersonali. Fattori come la mancanza di tempo e i frenetici ritmi di vita inevitabilmente ci portano a formulare gran parte dei nostri giudizi sulla base della prima impressione. ( L’IMPORTANZA DELLA PRIMA IMPRESSIONE ). È tipico della natura umana comunicare di più attraverso il corpo che attraverso la parola. Nel primo minuto di interazione con un altra persona il corpo può emettere fino a 10.000 messaggi. Ovviamente la consapevolezza di ciò che esprime il linguaggio del corpo diventa di fondamentale importanza per fare un’ottima impressione alle persone con cui ci rapportiamo sopratutto in quel primo cruciale minuto di conversazione e poi anche nei successivi incontri perché rivelerà molto sul livello di sicurezza in noi stessi, autostima e credibilità.

La CNV è uno scambio reciproco tra individui: bisogna essere quindi consapevoli di ciò che comunichiamo agli altri interlocutori e, viceversa, sapere anche come interpretare ciò che essi comunicano. Inconsapevolmente possiamo avere delle abitudini comportamentali che rischiano di essere interpretate in modo negativo (coprirsi la bocca o muoversi costantemente quando si parla ad esempio). Ricerche dimostrano che le persone di maggior successo sono abili ad interpretare intuitivamente i segnali non verbali veicolati di questi contenuti. Esercitando la capacità di osservazione e di ascolto possiamo essere in grado di cogliere nuovi aspetti delle relazioni umane e migliorare la capacità di comunicazione con il prossimo.

Every our movement and attitude is an expression of the unconscious sphere; learning to make verbal and non-verbal communication coherent, knowing how to manage them consciously, is equivalent to improving one’s own way of being, allowing one to be more persuasive and clear and to strengthen interpersonal relationships in the working and personal field.
Currently, interest in CNV, observational skills and self-awareness have increased because they are considered fundamental in understanding interpersonal relationships. Factors like the lack of time and the frenetic pace of life inevitably lead us to formulate a large part of our judgments on the basis of the first impression. (THE IMPORTANCE OF FIRST IMPRESSION). It is typical of human nature to communicate more through the body than through the word. In the first minute of interaction with another person the body can issue up to 10,000 messages. Obviously the awareness of what expresses the language of the body becomes of fundamental importance to make a good impression to the people with whom we relate especially in that first crucial minute of conversation and then also in the subsequent meetings because it will reveal a lot on the level of security in us self-esteem and credibility.
The CNV is a mutual exchange between individuals: we must therefore be aware of what we communicate to other interlocutors and, conversely, also know how to interpret what they communicate. Unknowingly we can have behavioral habits that risk being interpreted in a negative way (cover your mouth or move constantly when speaking for example). Research shows that the most successful people are able to intuitively interpret the non-verbal signals conveyed by these contents. By exercising the ability to observe and listen we can be able to grasp new aspects of human relationships and improve the ability to communicate with others.

img_1782

Falsificare il linguaggio del corpo è quasi impossibile. Occorrerebbe controllare in ogni singolo istante tutte le attività e muscoli del corpo. La mancanza di coerenza tra le parole che comunichiamo ed i messaggi non verbali che invia il nostro corpo induce l’interlocutore a dubitare della veridicità di quello che abbiamo detto. Nel caso ci sia un’incoerenza tra il linguaggio verbale (contenuto) e quello non verbale, istintivamente tendiamo a credere più al modo anziché al contenuto.

Gli esperti considerano che ci sia una distinzione essenziale da fare:

  • Le parole servono a comunicare le informazioni (contenuti).
  • Il linguaggio non verbale comunica emozioni (sentimenti).

Il linguaggio corporale è come una finestra aperta, ed il modo che abbiamo di interagire con gli altri dipende da come ci sentiamo: emozioni negative come ansia, impazienza, rabbia o risentimento influiranno negativamente sul modo di porsi con gli altri e potrebbero creare problemi relazionali, di conseguenza, gestire e controllare questi segnali può risultare molto utile. Il linguaggio verbale può essere rafforzato con il linguaggio del corpo considerando che l’interpretazione del linguaggio non verbale è sicuramente uno strumento pratico per migliorare i nostri rapporti sociali. Numerosi studi scientifici condotti negli ultimi cinquant’anni constatano come la CNV comunica molto efficacemente sentimenti importanti come: accettazione e rifiuto, simpatia e antipatia, interesse e noia, verità e menzogna e il grado di coinvolgimento tra le persone. La forma di comunicazione più efficace è quella dove le parole vanno accompagnate dai gesti.

Falsifying body language is almost impossible. All the activities and muscles of the body should be controlled in every single moment. The lack of coherence between the words we communicate and the non-verbal messages that our body sends induce the interlocutor to doubt the veracity of what we have said. In case there is an inconsistency between verbal (content) and non-verbal language, instinctively we tend to believe more in the way rather than the content.

Experts consider that there is an essential distinction to make:

  • Words serve to communicate information (contents).
  • Non-verbal language communicates emotions (feelings).
Body language is like an open window, and the way we interact with others depends on how we feel: negative emotions such as anxiety, impatience, anger or resentment will negatively affect the way we deal with others and may create relationship problems, as a result, managing and controlling these signals can be very useful. The verbal language can be strengthened with the language of the body considering that the interpretation of non-verbal language is certainly a practical tool to improve our social relationships. Numerous scientific studies conducted over the past fifty years show how the CNV very effectively communicates important feelings such as: acceptance and rejection, sympathy and antipathy, interest and boredom, truth and lies and the degree of involvement among people. The most effective form of communication is that where words are accompanied by gestures.

img_1786

Così come la comunicazione verbale ha i suoi codici specifici, anche quella non verbale è costituita di codici. I codici di CNV più riconosciuti tra gli studiosi sono: cinesica (comunicazione che si attua attraverso i movimenti, postura, gesti, mimica e orientazione del corpo), prossemica (studio del comportamento spaziale e le distanze fisiche che l’uomo impone tra sé e gli altri), cronemica (tempo di reazione, modo in cui percepiamo il tempo, tempo di esecuzione di un’azione o di un’espressione), aptica (riguarda la sfera del contatto, chi tocchiamo e con quanta frequenza), prosodia vocale (modificare la lunghezza di una sillaba o vocale, tono di pronuncia di una parola, posizionamento di una pausa o un accento), paralinguistica (tossire, ridere, singhiozzare, alzare la voce), olfattiva (riconoscimento attraverso l’odore corporeo).

Un altro codice basato sull’attivazione del sistema visivo che viene emanato attraverso il corpo è l’aspetto esteriore. Questo comprende gli attributi fisici della persona, l’altezza, il colore degli occhi e della pelle, taglio di capelli  insieme a tutto ciò che riguarda la cura del corpo: igiene personale, abbigliamento, accessori. L’insieme di questi segnali può essere usato per la presentazione di sé e per comunicare la propria identità e influenzare gli altri.

La CNV è un fenomeno interattivo di intercambio dinamico di informazioni. L’influenza sociale e il potere di persuasione diventano molto più efficaci con l’utilizzo di forme positive di contatto fisico e visivo. La credibilità aumenta se il richiedente presenta caratteristiche come affidabilità, simpatia, competenza e carisma, essendo le sue richieste percepite come legittime. Utilizzarla in modo consapevole ci permetterà di:

  • Migliorare la nostra comunicazione e renderla perfetta.
  • Comunicare ad un livello più profondo per riuscire ad “entrare in contatto” con gli altri.
  • Raccogliere informazioni preziose sulle idee e pensieri dei nostri interlocutori.
  • Scoprire l’incongruenza di chi abbiamo davanti per capire se è sincero.
Just as verbal communication has its own specific codes, non-verbal communication also consists of codes. The most recognized CNV codes among scholars are: kinesics (communication that is implemented through movements, posture, gestures, facial expressions and orientation of the body), proxemics (study of spatial behavior and the physical distances that man imposes between himself and the others), chronological (reaction time, way in which we perceive the time, time of execution of an action or 0an expression), haptic (concerns the sphere of contact, who we touch and with how much frequency), vocal prosody ( change the length of a syllable or vowel, tone of pronunciation of a word, placement of a pause or accent), paralinguistic (coughing, laughing, sobbing, raising the voice), olfactory (recognition through body odor).
Another code based on the activation of the visual system that is emanated through the body is the outward appearance. This includes the physical attributes of the person, the height, the color of the eyes and the skin, haircut along with everything related to the care of the body: personal hygiene, clothing, accessories. The set of these signals can be used for self-presentation and to communicate one’s identity and influence others.
CNV is an interactive phenomenon of dynamic exchange of information. Social influence and the power of persuasion become much more effective with the use of positive forms of physical and visual contact. Credibility increases if the applicant has characteristics such as reliability, sympathy, competence and charisma, as his requests are perceived as legitimate. Using it in a conscious way will allow us to:
  • Improve our communication and make it perfect.
  • Communicate on a deeper level to be able to “get in touch” with others.
  • Collect valuable information on the ideas and thoughts of our interlocutors.
  • Discover the incongruity of those in front of us to see if it is sincere.
img_1783

Il tutto avviene attraverso il nostro stile personale codificato dalla propria personalità. Come dicono Alan e Barbara Paese: “Modificando  il linguaggio corporeo è possibile cambiare molti aspetti della nostra vita. Quando cambiamo il linguaggio del corpo cambiamo anche il nostro modo di interagire con gli altri, che di conseguenza reagiranno in maniera diversa”.

All this happens through our personal style codified by one’s personality. As Alan and Barbara say Country: “By changing body language it is possible to change many aspects of our life. When we change the language of the body we also change the way we interact with others, which will react differently. “

12 pensieri riguardo “IL POTERE DELLA COMUNICAZIONE NON VERBALE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...