LA PERFEZIONE COME STEREOTIPO DI BELLEZZA

La più grande meraviglia che c’è in ognuno di noi è l’unicità. Ogni individuo ha delle caratteristiche personali fisiche e caratteriali differenti da tutti gli altri, ed è l’insieme di queste particolarità che lo rendono unico.

The most wonderful thing that each of us have is unicity. Every individual have personal physical and quality do characteristics, different from anyone else.

img_0288

Attualmente siamo bombardati da stereotipi di bellezza che corrispondono alla magrezza, all’altezza e alla giovinezza identificando la perfezione con queste caratteristiche. I diktat della bellezza e la pressione dei social media ci spingono a inseguire il miraggio di un corpo perfetto, stimolandoci a sottoporci perpetuamente a rigide diete, dedicando ore e ore alla palestra e investendo denaro in costosi trattamenti estetici. Ma questa ricerca della perfezione a tutti i costi ci rende veramente felici?

Spesso dietro l’inseguimento della perfezione si nascondono complessi e frustrazioni che il raggiungimento del peso forma non risolve. È sicuramente importante adottare uno stile di vita sano, mangiare in modo equilibrato e praticare attività fisica, anzi, questo migliora il benessere fisico e mentale, ma è altrettanto importante trovare il giusto equilibrio tra l’accettazione del proprio corpo e la cura di esso.

We’re actually bombed by beauty stereotypes that correspond to thinness, height and youth, identifying perfection with these characteristics. The diktats of beauty and the pressure of social media push us to follow the dream of a perfect body, stimulating us to follow constantly really strict diets, dedicating hours and hours at the gym, and investing money in expensive beauty treatments. But does this desire of perfection makes us happy?

Pursuing perfection often comes frustration, and these can not be solved with a loss of weight. It’s surely important to follow a healthy lifestyle, eating in a balanced way, and practicing physical activity, but it’s also important to find the right balance between the acceptance of our body and the cure of it. 

img_0860

Seguire ideali sbagliati e inadatti alla propria forma fisica non ci aiuterà a raggiungere il benessere, al contrario, ci farà sentire comunque inadeguati, arrivando nei casi più estremi all’incapacità di valutare in modo oggettivo la propria fisicità (disturbo ipocondriaco conosciuto come “dismorfofobia”). Desiderare una perfezione irraggiungibile sarà unicamente fonte di frustrazione ed insoddisfazione interiore

La bellezza e la perfezione sono concetti relativi e i canoni di bellezza possono cambiare da persona a persona in funzione a svariati fattori: culturali, sociali o cronologici. In realtà, la bellezza non è tanto una questione di chili o di età, ma, come dicevano gli antichi greci, la bellezza è una questione di proporzioni.

Per migliorare il benessere personale e accettarsi di più è necessario rompere con gli stereotipi estetici imposti e pensare al nostro corpo in modo diverso, perché è nella diversità che si trova il vero valore. Il giusto approccio sta nel avere un aspetto salutare con le curve al posto giusto, con le proporzioni adatte alla propria fisicità e amare il proprio corpo così com’è, accettando le sue imperfezioni perché formano parte della nostra unicità. La bellezza nasce dentro di noi, e se noi la tiriamo fuori anche gli altri la apprezzeranno.

               “La bellezza è negli occhi di chi guarda” (Goethe)

Following wrong and non adapt ideals won’t help us in reaching our benefit, on the opposite, it will make us feel inadequate anyway, arriving, in the extreme cases, to the incapacity of evaluating in a objective way our own body. Desiring an impossible perfection will just be a source of internal frustration. 

Beauty and perfection are relative concepts and beauty canons can change depending on the person in function of different factors: cultural, social or chronological. In reality,beauty is not a matter of kilos or age, but, as the ancient Greeks used to say, beauty is a matter of proportions. 

In order to increase our benefit and accept ourselves is more than necessary to breakup with esthetic stereotypes and think about our body in a different way, because it’s in our diversity that we find the real value. The right approach is to have a healthy look with our curves in the right place, with the right proportions for our body and to love our body the way it is, accepting his imperfections because they’re part of our unicity. Beauty is made inside us, and if we show it other people will appreciate it too. 

“Beauty is in the eyes of the beholder” (Goethe) 

img_9058

L’atteggiamento migliore sarebbe lavorare sulla autoconsapevolezza, valutando i punti di forza e debolezza per trovare un equilibrio e la giusta fiducia in se stessi. La vera magia avviene quando ci guardiamo allo specchio soddisfatte di chi siamo, qualunque sia la nostra fisicità e la taglia che indossiamo. Spesso tendiamo a essere troppo critici con noi stessi dando troppa importanza alle imperfezioni invece di focalizzarci su come potenziare e valorizzare i punti di forza senza farsi influenzare dal giudizio degli altri.

Possiamo lavorare sulle nostre imperfezioni, e con i giusti accorgimenti è possibile dare equilibrio alla figura di qualunque tipo di fisicità. Indiscutibilmente il corpo è il primo strumento che mostra la nostra identità e inevitabilmente, gli abiti che indossiamo contribuiscano a definire chi siamo.

L’idea di perfezione fisica va di pari passo con l’armonia. Per i greci il concetto di bello corrisponde a ciò che ha ordine, proporzione, simmetria ed armonia. Nel corso dei secoli, sono stati elaborati diversi studi con lo scopo di rappresentare la bellezza ideale del corpo umano. Attraverso l’elaborazione di griglie geometriche si creano rapporti matematici proporzionali riguardanti le parti del corpo.

The best attitude would be working on our self-awareness, evaluating our points of strength and weakness in order to find the right balance and the trust in ourselves. The real magic it’s when we look at the mirror and we’re satisfied of who we are, no matter how our body is or what our size is. We’re often too critical with ourselves and we give too much attention to the imperfections instead of focusing on how to strengthen our good parts, without being infected by others’ opinions.

We can work on our imperfections, and with the right adjustments it’s possible to give to each body a balance. With no doubts our body is the first instrument that shows our identity and, inevitably, the clothes we wear contribute to define who we are. 

The idea of physical perfection goes together with harmony. Greeks said that the concept Rolf beauty corresponds to what’s in order, proportion, is symmetric and has harmony. Through an elaboration of geometry mathematic relationships are made, proportionally to the parts of the body. 

f016f807-d418-4689-b07e-9a234be49587

Il primo trattato che mette le basi per realizzare la figura umana perfetta è stato il “Canone di Policleto”, scritto dallo stesso nel V Secolo a.C. Questo studio era finalizzato alla ricerca delle giuste proporzioni  armoniche per realizzare la sua scultura più celebre, Il Doriforo. In questo trattato Policleto elaborò una serie di rapporti numerici che diventeranno lo standard per raffigurare figure maschili.  Studiato da artisti, scultori e pittori ebbe un successo straordinario diventando una guida indispensabile nei secoli a venire. Per calcolare la proporzione della figura umana perfetta Policleto  prende come base la misura della testa, detta misura deve essere pari a 1/8 dell’altezza della persona.

Ci sono a disposizione innumerevoli tecniche per valorizzare ogni tipo di fisicità mettendo a risalto i punti di forza e mimetizzando i punti deboli per trovare le proporzioni armoniche più adatte a ciascuno di noi.

The first treaty that lays the foundations for realizing the perfect human figure was the “Canon of Policleto”, written by the same in the 5th Century BC. This study was aimed at finding the right harmonic proportions to make his most famous sculpture, “Il Doriforo”. In this treatise, Policleto developed a series of numerical reports that will become the standard for depicting male figures. Studied by artists, sculptors and painters, it was an extraordinary success, becoming an indispensable guide in the centuries to come. To calculate the proportion of the perfect human figure Polycletus takes the head size as a basis, this measure must be equal to 1/8 of the height of the person.

There are countless techniques available to enhance every type of physicality, highlighting the strengths and camouflaging the weak points to find the harmonic proportions best suited to each of us.

img_0073

Stare bene con il proprio corpo è un traguardo per il quale vale la pena impegnarsi, e il giusto atteggiamento ci darà successo non solo nell’immagine esteriore, ma anche nella vita, perché una personalità vera e soddisfatta di se stessa sprigiona sicurezza, benessere e fascino.

Feeling good about your body is a goal worth committing to, and the right attitude will give us success not only in the external image, but also in life, because a true and satisfied personality of itself releases security, well-being and charm.

12 pensieri riguardo “LA PERFEZIONE COME STEREOTIPO DI BELLEZZA

  1. Buongiorno, cara signora, Joana! 🙂
    Solo una bella donna e il suo viso e la sua figura possono
    dare consigli così saggi sulla cura del corpo e sulla bellezza! 🙂
    Sono contento di aver trovato un blog molto interessante! 🙂
    Ti seguirò più di prima! 🙂
    Una domenica bella come la tua! 🙂
    Cordiali saluti,
    Alioșa! 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...